comunicati stampa

WEEKEND IN VETRINA ALLA MEZZA MARATONA DI PALMANOVA

22/11/2018



Dopo tanto girare, per una volta giocherà in casa. L’Unesco Cities Marathon – la Maratona delle Città dell’Unesco sarà ospite per tre giorni, da venerdì 23 a domenica 25 novembre, dell’area espositiva della 16^ Mezza Maratona “Città di Palmanova”.

La splendida Città Fortezza, diventata Patrimonio mondiale dell’Unesco nel luglio del 2017, è appena entrata ufficialmente nel club dei “Borghi più belli d’Italia” e da sempre rappresenta uno dei passaggi più suggestivi e attesi della maratona che dal 2013 collega Cividale del Friuli e Aquileia.   

Sarà così anche il 31 marzo 2019, giorno della settima edizione dell’Unesco Cities Marathon – la Maratona delle Città dell’Unesco, quando non soltanto Palmanova sarà località di transito degli atleti impegnati nella prova sui 42 chilometri, ma farà anche da cornice alla partenza della Iulia Augusta Half Marathon, la mezza maratona che debutterà ufficialmente nel calendario Fidal, proponendo la classica distanza dei 21,097 chilometri.

All’edizione 2019 dell’Unesco Cities Marathon – la Maratona delle Città dell’Unesco mancano ancora più di quattro mesi, ma la macchina organizzativa dell’evento, che nel 2018 ha registrato oltre duemila partecipanti, è già in movimento. Oltre alla maratona e alla mezza maratona, l’appuntamento dell’ultimo weekend di marzo comprenderà la Roller Marathon, l’Unesco in rosa, il Trysport (gara di triathlon in due giornate) e la corsa degli Special Olympics, oltre all’ormai classica staffetta scolastica che farà da preludio all’evento.

L’Unesco Cities Marathon – la Maratona delle Città dell’Unesco ha già da tempo iniziato il lungo tour promozionale in vista dell’edizione 2019, facendo tappa nei più importanti appuntamenti podistici dell’autunno. Lo scorso weekend era alla Verona Marathon. La prossima tappa sarà, appunto, a Palmanova. Poi toccherà alla Staffetta Telethon a Udine, dove la maratona sarà sponsor di quattro squadre al femminile. Le iscrizioni sono aperte. La grande corsa prosegue.